Polinote Music Room | LAB con Luca Colussi e Alessandro Turchet

Masterclass di Violino con il M° Michele Lot | Pordenone
5 Novembre 2019
Mostra tutti

Polinote Music Room | LAB con Luca Colussi e Alessandro Turchet

In programma lunedì 25 novembre alle ore 21.00 alla Polinote Music Room, in Vicolo Chiuso 5 a Pordenone, il LAB  “I tempi dispari nel pop, jazz e funk” con i musicisti Luca Colussi e Alessandro Turchet.

Un approfondimento sull’approccio e utilizzo dei tempi dispari nella musica moderna con una particolare visione dalla sezione ritmica.

Il laboratorio è aperto a tutti, musicisti professionisti e non, allievi e appassionati. Ingresso gratuito

Per info & prenotazioni: Segreteria Polinote Tel. 0434 520754 dal lunedì al venerdì ore 16:00 – 19:00 | info@polinote.it

———————————————————————————————————————————————————————

Luca Colussi
Giovanissimo inizia a studiare batteria sotto la guida di Nevio Basso, per poi continuare lo studio approfondendo diversi stili e partecipando a seminari (Umbria Jazz 1999, Siena jazz 2003, Feltre Jazz2004) e stages con Kenny Wheeler, John Taylor, Fred Hersch, Elvin Jones, Joey Baron, Eliot Zigmund, Gilson Silveira, Bruno Castellucci. Perfeziona lo studio del jazz con Marc Abrams, Glauco Venier, Stefano Battaglia e Roberto Dani.

Collabora con molti musicisti noti della scena jazzistica europea ed italiana: David Occhipinti, David Liebman, Andy Gravish, Mike Applebaum, Scott Steen, Michael Rosen, Robert Bonisolo, Marc Abrams, Tobias Deliu, James Thompson, Klaus Gesing, Yuri Goloubev, Martin Schoenlieb, Daniel Nosig, James Gordon Williams, Peter Soave, Roberto Ottaviano, Sandro Gibellini, Antonio Onorato, Marco Tamburini, Flavio Boltro, Fulvio Sigurta’, Francesco Bearzatti, Luigi Bonafede, Renato Chicco, Fabrizio Bosso, Pietro Tonolo, Marcello Tonolo, Giovanni Maier, Glauco Venier, Bruno Cesselli, Attilio Zanchi, David Boato, Nicola Fazzini, Nevio Zaninotto, Claudio Cojaniz, Daniele D’Agaro, Paolo Ghetti, Rossano Sportiello, Armando Battiston, Cinzia Gizzi, Marcello Alulli, Gaetano Riccobono, Stefano Senni, Dario Carnovale, Riccardo Morpurgo, Bruno Erminero, Marco Collazzoni, Giorgio Pacorig, Enrico Sartori, Elena Camerin, Lorena Favot, Mauro Costantini, Angelo Comisso. Nicola Fazzini, Michele Polga.

Si è esibito in molte rassegne italiane e straniere tra cui: Vienne (Francia), Tolmino (Slovenia), Kragujevac Jazz Festival, Monaco Festival, Baladoor Jazz Festival (Slo), Veneto Jazz, Garda Jazz Festival, Fano Jazz, Euro Jazz, 7 Giorni in Jazz (An), Ivrea Jazz, Garden Jazz Festival (Ri),Gardone Jazz Festival, Fabriano InJazz, Montemarciano Jazz Festival (An), Mantova Musica Contemporanea, Lignano Jazz, Sesto al Reghena Jazz, Gorizia Jazz, Tarvisio Jazz, No Borders Music Festival, Udine Jazz, Radio Rai 3 (Milano), Radio Rai Trieste, Mittelfest, Ovarock, Festivalshow, Squarci (Go), Filo D’Arianna Festival, Hicetnunc Festival, Duke’s Festival, Folkest, Carniarmonie, Jazz And Wine, Gezziamoci (Ma), Terni in Jazz, Festival Jazz dei Giovani Talenti (Ri), Festival del Jazz Friulano, Phophofest, Nei suoni dei luoghi, Pozzuoli Jazz Festival, Barga Jazz.

Nel 2010 vince il premio “Luca Flores” come miglior solista al concorso “Barga Jazz”.

 

Alessandro Turchet
Inizia lo studio del basso elettrico sotto la guida del M° Piero Cescut.
Intraprende lo studio del contrabbasso sotto l’egida del M° Romano Todesco.
Si diploma in contrabbasso presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine sotto la guida del M° Franco Feruglio.
Approfondisce gli studi classici con il M° Mauro Muraro ed il M° Fabio Serafini. Approfondisce lo studio del linguaggio Jazz con il M° Marc Abrams.
Svolge la professione di musicista ed insegnante di musica dal 2000.

Svolge attività didattica presso la “Scuola di Musica Città di Codroipo”, Codroipo (Ud), come insegnante di basso elettrico e contrabbasso. 


È presente in più di 90 incisione discografiche, tra le quali in evidenza: “Kaleidoscopic” Riccardo Morpurgo Mandala Trio (Artesuono 2019); “Geography” Mauro Darpin (Artesuono 2019); “La Ricchezza della Povertà” Glauco Venier e Luca Fantini (Artesuono 2018); “Landscapes” Lorena Favot (Artesuono 2018); “Untitled” Dario Carnovale (Albore 2018); “Hallways” Gaetano Valli (Jazzy Records 2017); “Sound of Africa” Claudio Cojaiz & Second Time (Caligola 2017); “Jazz Loft” Massimo De Mattia & Bruno Cesselli (Artesuono 2016); “Quinteto Porteño with Strings” Quinteto Porteño (Birdland Sounds 2016); “Waves” Riccardo Chiarion (Caligola 2015); “La Bela Vie” Mocambo Swing (Nota 2015); “Rinascimento” Quinteto Porteño (Alfaproject 2014); “Symphonika” Glauco Venier & Michele Corcella (Artesuono 2013); “Quando Divento Grande” Mocambo Swing (Nota 2013); “Blue Naif” Blue Naif (Cat Sound Records 2013); “Mosaico” Riccardo Chiarion (Caligola 2013); “Trilemma” Massimo De Mattia (Caligola 2013); “Waits” Glauco Venier 4et (Artesuono 2013); “Black Novel” Massimo De Mattia (Rudi Records 2012); “Acustikè” Lorena Favot & Gaetano Valli (Artesuono 2012); “Do Not Disturb The Piece” Jan Sturiale (Draw The Line 2011); “Mikiri +3” Massimo De Mattia (Setole Di Maiale 2011); “Desiderata” Quinteto Porteño (Alfaproject 2010); “Suoni & Luoghi” Gaetano Valli (Artesuono 2010); “Secret Stories” Maurizio Pagnutti Sextet (Artesuono 2010); “Visionary” Lanfranco Malaguti Quartet (Splasch 2010); “Decarissimo” Quinteto Porteño (Sowhat 2008); “4+1” Federico Missio (Caligola 2008); “Travellers” U.T. Gandhi Fearless Five (Artesuono 2008); “Schiume” Quertetto Ghirardini (Extraurbania 2005).

Partecipa da contrabbassista nelle colonne sonore di: “Easy – Un viaggio Facile” di Andrea Magnani (Tucker Film 2017) colonna sonora: Luca Ciut; “Sangre en la boca” di Herman Belon (Netflix 2016), colonna Sonora: Luca Ciut; “Dancing with Maria” di Ivan Gergolet (Exit Media 2014), colonna Sonora: Luca Ciut; “L’ultima ruota del carro” di Giovanni Veronesi (Worner Bross Italia 2013), colonna Sonora: Elisa Toffoli; “Cuccioli – il codice di Marco Polo” di Sergio Manfio (01 Distribution 2010), colonna Sonora: Lorenzo Tomio

X