Gianpaolo Rinaldi pianoforte moderno
Gianpaolo Rinaldi
12 Settembre 2016
Alberto Milani
2 Settembre 2021

Studi e formazione

Giovanissimo inizia a studiare batteria sotto la guida di Nevio Basso, per poi continuare lo studio approfondendo diversi stili e partecipando a seminari (Umbria Jazz 1999, Siena jazz 2003, Feltre Jazz2004) e stages con Kenny Wheeler, John Taylor, Fred Hersch, Elvin Jones, Joey Baron, Eliot Zigmund, Gilson Silveira, Bruno Castellucci, Ari Hoenig, Jeff Ballard. Perfeziona lo studio del jazz con Marc Abrams, Glauco Venier, Stefano Battaglia e Roberto Dani.

Attività musicale

Collabora con molti musicisti noti della scena jazzistica europea ed italiana: David Liebman, Andy Gravish, Amir Elsaffar, John Taylor, Julian Siegel, Mike Applebaum, Scott Steen, Michael Rosen, Robert Bonisolo, Marc Abrams, Ares Tavolazzi, Nico Gori, Tobias Deliu, Jack Walrath, Steve Grossman, Don Menza, James Thompson, Samuel Blaser, Francois Houle, Jure Pukl, Janek Gwizdala, Hedria Feraud, Tim Miller, Klaus Gesing, Shawn Monteiro, Norma Winston, Diana Torto, Paolino Dalla Porta, Yuri Goloubev, Martin Schoenlieb, Daniel Nosig, James Gordon Williams, Peter Soave, Mauro Negri, Roberto Ottaviano, Roberto Cecchetto, Sandro Gibellini, Antonio Onorato, Marco Tamburini, Flavio Boltro, Fulvio Sigurta', Francesco Bearzatti, Mauro Ottolini, Luigi Bonafede, Renato Chicco, Dino Rubino, Paolo Birro, Franco Cerri, Fabrizio Bosso, Maurizio Giammarco, Pietro Tonolo, Marcello Tonolo, Giovanni Maier, Joe Amoruso, Glauco Venier, Bruno Cesselli, Andre Pozza, Attilio Zanchi, David Boato, Walter Beltrami, Mirko Guerrini, Nicola Fazzini, Nevio Zaninotto, Daniele D’Agaro, Paolo Ghetti, Rossano Sportiello, Marcello Alulli,Stefano Senni, Dario Carnovale, Angelo Comisso.

Intensa è anche l’attività con le Orchestre Jazz: Big Band del F.V.G. (dir. G.Venier), Big Band di Udine (dir. N. Zaninotto),Phanta Brass (dir.G.Schiaffini), Thelonious Monk Big Band (dir. M.Tonolo-M.Raja), Phophonix Orchestra (dir.G.Maier-G.Shiaffini), Terni Big Band (dir. M.Collazzoni), Bruno Erminero Ottetto, Orchestra Canzoni di Confine (dir. Valter Sivilotti) con la quale accompagna: Tosca, Bruno Lauzi e Sergio Endrigo. Suona e registra con l'orchestra Symphonika diretta dal maestro W.Themel.

Si è esibito in molte rassegne italiane e straniere tra cui: Vienne (Francia), Tolmino (Slovenia), Kragujevac Jazz Festival, Monaco Festival, Baladoor Jazz Festival (Slo), Umbria Jazz, Veneto Jazz, Garda Jazz Festival, Fano Jazz, Euro Jazz, 7 Giorni in Jazz (An), Ivrea Jazz, Garden Jazz Festival (Ri),Gardone Jazz Festival, Fabriano InJazz, Montemarciano Jazz Festival (An), Mantova Musica Contemporanea, Lignano Jazz, Sesto al Reghena Jazz, Gorizia Jazz, Tarvisio Jazz, No Borders Music Festival, Udine Jazz, Trieste Love Jazz, Radio Rai 3 (Milano), Radio Rai Trieste, Mittelfest, Ovarock, Festivalshow, Squarci (Go), Filo D'Arianna Festival, Hicetnunc Festival, Duke's Festival, Folkest, Carniarmonie, Jazz And Wine, Gezziamoci (Ma), Terni in Jazz, Festival Jazz dei Giovani Talenti (Ri), Festival del Jazz Friulano, Phophofest, Nei suoni dei luoghi, Pozzuoli Jazz Festival, Barga Jazz, Castellammare Jazz, Noto Jazz Festival, Vicenza Jazz, Verona Jazz, Roccella Jonica Festival, Umbria Jazz, Novara Jazz, Pisa Jazz Festival, Sile Jazz.

Teatro e musica da film

Dal 2002 suona stabilmente nella Niente Band; con il gruppo, che è parte integrante degli spettacoli del Pupkin Cabaret (Teatro Miela, Trieste), ha modo di collaborare con Vinicio Capossela, Paolo Rossi (Zelig 2007), Vitaliano Trevisan, Renato Sarti e con la Radio Televisione Slovena.

Partecipa a diverse produzioni Teatrali quali: “L’eredità dell’ostetrica” con Maurizio Zacchigna; "La Lysistrata"; "KM 99" regia C.Mezzellani, "La commedia dei Promessi" con A.Brugnera, "Eravamo tutti sognatori" con P.Patui, "Morte del dì di festa e nascita di Arlecchino" con M.Luly e L.Codispoti, "Storie di alberi,storie di uomini" con R. Maranzana, "Notte sui Sillabari" di G.Parise con T.Monk Big Band.

Ha partecipato a progetti di commento musicale di Film muti quali: Ben Hur, Gli ultimi giorni di Pompei, Kinopravda, The life and death of 9413, L'age d'or, Fievre, Il gabinetto del dottor Caligari, L'altra America di J.H.

Ha collaborato come musicista con il gruppo di danza contemporanea Arearea, nello spettacolo del 2003 "Le Mura, I Numeri, La Terra" di Udine e Belluno e in quello del 2004 al “Milano Festival”.

Nel 2013 tieni lo spettacolo su I.Svevo con la compagnia del Teatro Miela di Trieste.

Musica per la poesia

Dal 2002 collabora con la Multimedia Edizioni, casa Editrice di Poesie (Salerno), per la quale suona al “Sarajevo Festival Poesia” (edizione del 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010), “Pistoia Festival Poesia” (edizione del 2003, 2004, 2005), Rieti (2004), Trieste (2005) accompagnando moltissimi poeti stranieri e italiani tra i quali: Amiri Baraka, Jack Hirschman, Paul Polansky, Etel Adman, Robert Creeley, John Giorno, Lance Henson, Devorah Major, Simon Ortiz, Janine Pommy Vega, Mhammed Tennis, Agneta Falk, Sinan Gudzevic, Tony Harrison, Hawad, Kajetan Kovic, Ledo Ivo, Ante Zemljar, Saadi Yousef, Carmen Yanez, Clara Janès, Ivo Machado, Maram al-Masri, Roberto Carifi, Giancarlo Majorino, Alberto Masala, Paolo Ruffilli, Giacomo Trinci.

Premi e riconoscimenti

Nel 1999 è finalista con Riccardo Chiarion e Roberto Franceschini al concorso “Viva il Jazz” di Milano.
Nel 2003, con Nicola Bottos e Andrea Zullian, vince il Premio “Lilian Caraian” di Trieste.
Nel 2004 con il gruppo Namòs vince il “Premio Nazionale delle Arti” (Roma) indetto dal Ministero dell’Istruzione dell’Universita’ e della Ricerca per la Musica Jazz; tra i membri della giuria: Uto Ughi, Roberto Gatto, François Joel Thiollier.

Nel 2005 con Nicola Bottos e Andrea Lombardini vince il concorso “Jazz in Cantiere” (Cremona).
Nel 2007 con Dario Carnovale e Simone Serafini vince il concorso di “Piacenza Jazz”. Nel 2010 con Dario Carnovale e Simone Serafini vince il concorso “Barga Jazz”

Nel 2010 vince il premio “Luca Flores” come miglior solista al concorso “Barga Jazz”.

Attività didattica

Dal 1999 svolge un’intensa attività d’insegnamento nei corsi di batteria e in quelli di ritmica Jazz per tutti gli strumenti presso la scuola di musica della Fondazione Luigi Bon di Colugna (Udine). Collabora inoltre con numerose altre scuole regionali tra le quali: il C.E.M. sedi di Pordenone e San Vito al Tagliamento, Pozzuolo del Friuli, Valvasone, Casarsa della Delizia, Conegliano, Gorizia, Tarzo.

Partecipa come didatta al seminario Jazz assieme al chitarrista canadese David Occhipinti a Campoformido (2001), al Workshop "Il Jazz, l'improvvisazione e la cominicazione" a Monfalcone (2003), al seminario di sezione ritmica a Pozzuolo del Friuli (2005) e al seminario "Azienda in Jazz" con Erika Leonardi a Roma (2005).

Dal 2006, sempre in veste di insegnante, collabora con l’associazione Musica Libera per i seminari “Jazz Workshop di Gorizia” 2006, 2007, 2008, 2009, 2010 e con l’associazione The Groovefactory nella sezione dedicata alla musica jazz dei seminari di batteria di San Giorgio di Nogaro (2006 e 2007).

Tiene i seminari estivi di Tarzo Jazz 2013 Workshop.
Dal 1990 insegna batteria presso la Fondazione Luigi Bon di Colugna (Ud) Dal 2010 insegna batteria presso la scuola di musica Città di Codroipo
Dal 2010 insegna batteria jazz presso il Conservatorio di Udine.

Dal 2019 collabora con la scuola di musica Polinote di Pordenone in veste di direttore artistico del progetto Polinote Music Room e come insegnante cura i corsi di specializzazione dedicati alla batteria.

X